LA CORSA DI ORIENTAMENTO

La corsa di orientamento è uno sport che consiste dell’effettuare un determinato percorso con l’uso di una cartina ed eventualmente di una bussola.

I concorrenti, suddivisi in diverse categorie, a seconda dell’età e delle capacità, prendono il via singolarmente o a gruppi (esiste una categoria “esordienti” cui si può partecipare individualmente, con gli amici o con i figli per mano o nel marsupio). Ad ogni gruppo o concorrente viene data una cartina topografica su cui sono segnati cerchietti rossi numerati. Quando il concorrente giunge sul posto esatto corrispondente al cerchietto della cartina troverà un punto di controllo consistente in un prisma di tela bianco e rosso con una pinzetta punzonatrice o una stazione elettronica che servirà per dimostrare l’effettivo passaggio (lanterna). Punzonerà l’apposito Micro chip personale che registrerà il passaggio sul punto di controllo e via via così fino al traguardo, dove si scaricheranno i dati del percorso e si verificherà l’esattezza del percorso eseguito.

L’ordine dei controlli è obbligatorio, ma il come raggiungerli è il grande divertimento. Si possono seguire i sentieri, oppure, per i più esperti, fare riferimento alla conformazione del terreno o alle caratteristiche naturali o quant’altro l’esperienza suggerisce.

Sia per gli agonisti che per gli esordienti arrivare al traguardo una volta completato il percorso è sempre una soddisfazione che appaga quanto una vittoria.

E’ più di un gioco divertente, è ormai diventato uno sport a livello agonistico con prospettive di entrare al più presto nei giochi olimpici (lo sci-orientamento ramo invernale del nostro sport, entrerà già con la prossima edizione delle olimpiadi invernali)

Si svolgono più gare in tutta Italia ogni fine settimana e la Federazione Italiana Sport Orientamento organizza poi un circuito di Coppa Italia, uno circuito Sprint Race nei centri storici, ed i Campionati Italiani.

Vi è poi una federazione Internazionale (I.O.F. International Orienteering Federation) che a sua volta organizza la Coppa del mondo ed ogni anno il Campionato Mondiale.

 L’ORIENTEERING MIANE ’87

L’orienteering Miane ’87 è una società sportiva con sede a Miane che pratica da ormai più di 25 anni la Corsa di Orientamento a livello agonistico ed organizzativo.

Nata nel 1987, ha fondato le sue basi su alcuni atleti provenienti da altri sport ed ha cominciato la sua crescita con l’aiuto e per merito delle scuole di Miane e Pieve di Soligo. Subito ha creato un settore giovanile tra i più forti in Italia andando a vincere più volte le fasi nazionali dei giochi della gioventù ed ha portato alcuni atleti ai massimi livelli nazionali così da vincere il titolo assoluto e la classifica di Coppa Italia.

Tra le poche squadre nazionali italiane che possano vantare un’ampia partecipazione internazionale, i suoi atleti hanno partecipato ad alcune delle più importanti gare mondiali in Francia, Svizzera, Austria, Rep. Ceca, Slovenia, Croatia ecc.  nonché più volte all’O-Ringen, la manifestazione più importante in assoluto che si svolge in Svezia con oltre 20.000 partecipanti. Nel 2014, il presidente in carica, Janos Manarin è stato Direttore Tecnico dei Mondiali di Orienteering che si sono svolti per la prima volta in Italia a Luglio. www.woc2014.info

Al suo attivo l’orienteering miane ’87 asd vanta la produzione di varie cartine, tra le quali quella di “miane-follina” dove già nell’ ’88 è stata organizzata la finale di coppa italia che è stata più volte aggiornata anche per la gara del campionato veneto che abbiamo organizzato nel 2008, abbiamo poi sviluppato la cartina delle “mire basse- val tripera” dove è stata organizzata una due giorni di coppa italia nel 2006, la carta dei ” palu castelik” di mosnigo e sernaglia della battaglia sulle quale abbiamo organizzato la prova di coppa italia in notturna nel 2009, in collaborazione con l’orienteering tarzo asd.

Nel 2011 sulla carta di “ Cison di Valmarino” abbiamo organizzato il Campionato Italiano Sprint, tappa valida per l’acquisizione di punteggi internazionali, e infine la Carta di Barbisano Collalto utilizzata per i Campionati Italiani del 2001.

Ogni anno oramai da diversi anni l’Orienteering Miane 87 Asd è protagonista del Tour Trevigiano, tour di numerose tappe (quest’anno 18) che si svolgono nella provincia di Treviso con alcune tappe nelle provincie di Belluno e Pordenone.

Questo Tour è organizzato in collaborazione con molte squadre di Orienteering dislocate sul territorio interessato. Questo Tour è stato ideato per promuovere questo sport a livello provinciale coinvolgere le scuole e le famiglie.

Altro fronte su cui l’Orienteering Miane 87 Asd è presente sono le scuole con  il supporto tecnico e logistico dato agli insegnati che seguono i nostri progetti portando a conoscenza dei ragazzi questo sport e di cui i risultati si sono visti negli ultimi anni ai Giochi Sportivi Studenteschi, spesso organizzati su nostre Carte (si vedranno alcuni anni le finali provinciali a Moriago) e con il nostro supporto.

Risultati anche a livello Nazionale con alcuni atleti della Scuola Superiore Marco Casagrande di Pieve di Soligo arrivati a Podio nella fase Nazionale di Roma del 2012.

Per tradizione organizza nei mesi primaverili ogni anno una manifestazione a livello regionale – nazionale con la presenza dei migliori atleti Italiani.

Vanta al suo interno uno staff organizzativo di prim’ordine con istruttori e maestri nazionali.

LA CARTA PER LA CORSA D’ORIENTAMENTO

L’impianto dove si svolge la Corsa di Orientamento viene definito “cartina” ed è una mappa molto dettagliata del terreno dove si svolgeranno le gare.

In genere viene disegnata da persone esperte e qualificate che analizzano passo per passo tutto il terreno riportando tutto quello che trovano (ogni buca, sasso di dimensioni superiori ad un metro, o canaletta del bosco, persino qualsiasi albero che sia isolato).

La carta base per questo lavoro e la fotogrammetria aerea sono state  fatte dalla Regione o dall’Istituto Geografico Militare.

Il prodotto che risulta è un impianto sportivo vero e proprio che viene riconosciuto ufficialmente anche dal C.O.N.I. omologato dalla Federazione Italiana Sport Orientamento ed è registrato presso l’I.G.M. di Livorno.

In genere viene prodotta, un anno prima dello svolgersi della manifestazione e richiede un lavoro di rilievo che è di 1 o 2 mesi a seconda dell’ampiezza del luogo e della sua difficoltà tecnica.

Per i rilievi delle cartine in questione, , l’Orienteering Miane ’87 ha deciso di avvalersi di quattro dei migliori rilevatori tecnici al mondo in accordo con alcune altre società Italiane, capitanati dall’ing. Victor Kirianov, che sono stati invitati dalla nostra società, per avere la garanzia di un ottimo risultato, vista anche l’importanza della manifestazione che si andrà ad organizzare (negli ultimi anni hanno rilevato 5 fra le carte dove si svolgono le prove di Coppa del Mondo ed anche quella di Barbisano–Collalto).

LE NOSTRE PRODUZIONI

Le nostre cartografie possono essere richieste completando la form contatti

  • Carta di Cison di Valmarino Scala 1:5.000 eq.2,5m Realizzazione 2010, ultima revisione 2012
  • Carta di Miane- Follina Scala 1:15.000 eq.5m Realizzazione 2006, ultima revisione fine 2010
  • Carta di Mire Basse- Val Tripera Scala 1:15.000 eq.5m Realizzazione 2004, ultima revisione 2008
  • Carta di Barbisano Collalto Scala 1:10.000 eq. 5m Realizzazione 2001
  • Carta di Valmareno – Follina Scala 1:10.000 eq. 5m Realizzazione 2000 Rev. 2012
  • Carta Palu – Castelik Scala 1:10.000 eq 5 m Realizzazione 2008